Il Ghetto di Venezia

 
Image
Il Ghetto di Venezia si trova nel sestiere di Cannaregio, poco distante dalla stazione ferroviaria di Santa Lucia, istituito nei primi del 1500 dalla Repubblica di Venezia come residenza imposta alla popolazione ebraica.

Il Governatore della Repubblica stabilì la circoscrizione della popolazione ebraica in una piccola area della città il “Ghetto Nuovo”, che divenne il primo ghetto al mondo. L’etimologia della parola Ghetto deriva da “geto” ovvero getto di metallo fuso poiché lì sorgeva una fonderia. Per assonanza fonetica, la parola “geto” fu trasformata in “ghetto”. Ai non ebrei non era concesso di vivere nel Ghetto ed i suoi cancelli di accesso venivano chiusi di notte. La zona del ghetto appare ad alti edifici i cui piani sono molto bassi perchè alla popolazione ebrea confinata in quella zona, non era concesso costruire in altro luogo, quindi sono visibili stabili alti perfino 7 piani.
I primi del milleseicento furono anni particolarmente floridi per la popolazione ebraica che controllava gran parte del commercio estero veneziano, ma verso la fine del diciassettesimo secolo stesso, gli antisemiti compresero la loro notevole importanza in città e iniziarono a porre notevoli limitazioni alle loro attività economiche. Quando nel 1797 arrivarono le truppe napoleoniche, i cancelli che limitavano la libertà della popolazione ebraica, furono abbattuti, ristabilendo la dignità alla popolazione, al pari dei veneziani. Il ghetto fu punto d’incontro per la comunità ebraica Veneziana fino alla conclusione della seconda guerra mondiale, durante questo periodo vennero deportati nei campi di concentramento più di 200 ebrei ma il ghetto non venne demolito.
Il ghetto viene identificato in tre zone adiacenti: la prima, il Ghetto novo, la parte più antica, assegnata alla comunità nel 1516, il ghetto vecchio datato 1541, e il ghetto nuovissimo datato 1633.
All’interno del ghetto sorgono ben 5 sinagoghe riconoscibili in parte per le cupole in alto, tutt’ora luogo di preghiera per la comunità residente, possono essere visitate anche dai turisti. Le sinagoghe più importanti sono: la più antica, la Sinagoga Tedesca sorta nel 1528 eretta dalla comunità ebraica di origine germaniche che era la più numerosa quando sorse il ghetto; infine la Sinagoga Levantina, la cui facciata esterna è del Longhena, che riporta due iscrizioni, una a memoria della distruzione del tempio di Gerusalemme, l’altra a commemorazione degli ebrei veneziani deceduti durante la seconda guerra mondiale. Altra tappa da non perdere: il Museo d’Arte Ebraica, aperto dal 1955, annovera collezioni rare e oggettistica proveniente dalle cinque sinagoghe o da donazioni effettuati da privati al museo da tutte le parti del mondo.
Particolarità ancora visibile, il famoso Banco Rosso uno dei numerosi banchi di pegno presenti nel ghetto, la Serenissima Repubblica infatti obbligava i componenti della comunità ebraica a svolgere unicamente la professione di straccivendoli e di banchieri, definendo a priori i tassi che avrebbero dovuto applicare. Il nome Banco Rosso deriva dal colore rosso delle ricevute rilasciate. Si ha inoltre un riferimento ad esso nella commedia di William Shakespeare, Il Mercante di Venezia. Nel ghetto è presente attualmente una comunità ebraica che porta avanti la propria tradizione e religiosità, promuovendo luoghi dove comprare o mangiare cibi Kasher sia per la comunità stessa che per i veneziani e i turisti.




welcome to santa chiara hotel

visit venice by car

ita | eng | fra

booking on line

Le nostre Offerte

Offerta sconto 20%

Soggiorna quattro notti ed avrai uno sconto speciale del 20%!


Sconto 15%

Soggiorna almeno tre notti ed avrai uno sconto speciale del 15%.


Sconto 10%

Soggiorna almeno due notti ed avrai uno sconto speciale del 10%.


Offerta sconto 30%

Soggiorna almeno tre notti ed avrai uno sconto speciale del 30%!!!!


booking on line

Data di arrivo
Notti Adulti:
Camere: Bambini:
Codice cliente / IATA:
Special code:


Dicono di noi
 
 

Santa Chiara Hotel - Santa Croce, 548 - 30135 Venezia - Tel. +39 (0) 41 5206955 - Fax +39 (0) 41 5228799 -
Venezia hotel | Venice hotel

© Santa Chiara s.r.l. - Santa Croce, 548 - 30135 Venezia
P.I. 00765100276 Camera di Commercio di venezia
Capitale Interamente Versato 100.000,00