Il Sestriere di Santa Croce: benvenuti a Venezia

 

Per chi arriva in auto, treno o barca il Sestriere di Santa Croce è molto spesso il primo punto di approdo in città.

Ingloba infatti Piazzale Roma (stazione degli autobus e parcheggio pubblico), unico punto raggiungibile con l’automobile dalla terraferma, il Porto (con gli annessi terminal delle navi da crociera e dei traghetti) e dista pochissimi passi dalla Stazione ferroviaria Santa Lucia, già Sestriere Cannaregio, da poco collegato con Santa Croce grazie al nuovo Ponte della Costituzione (detto anche Calatrava), quarto ponte sul Canal Grande, e futuro terminal del “People Mover”, avveniristica monorotaia di collegamento tra il Tronchetto e Piazzale Roma.
Da quanto si può dedurre questa parte della città ha subito parecchi cambiamenti nel corso degli ultimi anni, dovuti dall’esigenza di creare le giuste infrastrutture per permettere un accesso facilitato in centro storico. Nonostante questo il Sestriere conserva, come ogni angolo di Venezia, il suo fascino storico-culturale; solo il nome deriva dall’omonima chiesa, distrutta all’inizio del XIV sec., di cui si può ancora ammirare una colonna granitica con un capitello greco ai piedi del Ponte della Croce, in cui leggenda vuole venissero torturati i condannati a morte prima di salire sul patibolo.

Poco distante si trovava l’antico convento di Santa Chiara, di cui si conservano alcuni stralci che hanno ospitato l’omonimo albergo. Per i fedeli l’edificio racchiude un’aura mistica, in quanto si narra che nel lontano 1262 un pellegrino consegnò alle monache un cofanetto ed un anello da custodire, fino al momento in cui non sarebbe arrivata un’altra persona a contestare la proprietà dello stesso. Per 300 anni non si presentò nessuno e, aprendo la scatola, le monache vi trovarono un chiodo, probabilmente appartenuto alla croce di Cristo e recuperato dal re di Francia poi caduto in crociata. Per altri 300 anni il chiodo fu custodito all’interno del monastero, per poi essere trasferito nella Chiesa di San Pantalon.
Risalendo il Canal Grande, dalla parte opposta dell’uscita della stazione ferroviaria, troviamo la Chiesa di San Simeon il Piccolo, che del nome non ha proprio niente: la cupola è talmente grande che perfino Napoleone, giunto a Venezia, ne restò incantato. C’è poi Riva di Biasio, a pochi passi dal Fondaco dei Turchi ora Museo di Storia Naturale, la cui storia è coperta da un alone macabro: si narra che nel Cinquecento l’oste Biasio amava preparare il suo prelibato guazzetto usando carne di bambino, ed una volta scoperto fu prima torturato, giustiziato in Piazza San Marco ed il suo corpo sparso nei 4 angoli della città: il giusto monito per chiunque avesse avuto altre idee strane per la testa!!

L’anima del Sestriere è senza dubbio Campo San Giacomo dell’Orio, ancora intriso della tradizionale atmosfera veneziana, in cui la vita scorre normale lontano dalla folla di turisti ed in cui è possibile ammirare lo stranissimo Palazzo Pemma, una volta di proprietà della famiglia Zimbelli, che per non vedere la chiesa di San Giacomo dritta dal palazzo, fece costruire gli stipiti delle finestre e del portone storti!!

Per finire non possiamo tralasciare la Chiesa dei Tolentini, alle spalle dei Giardini Papadopoli, la quale oltre ad ospitare la salma del Doge Morosini, ha avuto una storia particolarmente travagliata il cui apice venne raggiunto durante i bombardamenti austriaci del 1849: una palla di cannone sfondò e distrusse la cupola, andando a finire la sua corsa di fronte all’altare maggiore ed in ricordo dell’accaduto la stessa venne recuperata ed incastonata nella facciata dell’edificio.





welcome to santa chiara hotel

visit venice by car

ita | eng | fra

booking on line

Le nostre Offerte

Offerta sconto 20%

Soggiorna quattro notti ed avrai uno sconto speciale del 20%!


Sconto 15%

Soggiorna almeno tre notti ed avrai uno sconto speciale del 15%.


Sconto 10%

Soggiorna almeno due notti ed avrai uno sconto speciale del 10%.


booking on line

Data di arrivo
Notti Adulti:
Camere: Bambini:
Codice cliente / IATA:
Special code:


Dicono di noi
 
 

Santa Chiara Hotel - Santa Croce, 548 - 30135 Venezia - Tel. +39 (0) 41 5206955 - Fax +39 (0) 41 5228799 -
Venezia hotel | Venice hotel

© Santa Chiara s.r.l. - Santa Croce, 548 - 30135 Venezia
P.I. 00765100276 Camera di Commercio di venezia
Capitale Interamente Versato 100.000,00